SEMPLICITÀ DI PAROLE E AZIONI

Crediamo che la semplicità sia il criterio base nel prendere decisioni.

La semplicità permette di risparmiare energia e di guadagnare tempo: pochi passaggi, chiari e comprensibili, parole efficaci e azioni coerenti ed organizzate.

Durante l’apprendimento, la semplicità permette di essere veloci nel comprendere un processo nella sua globalità, a sapersi organizzare e a poter essere autonomo.

PERSONALIZZAZIONE DELLA MODALITÀ DI APPROCCIO

La persona è al centro dell’attenzione e viene osservata in ogni sua caratteristica.

Attorno a queste caratteristiche viene pensata una strategia personalizzata per la sua crescita: ciò permette maggiore comodità e facilità di apprendimento.

LIBERTÀ DI ESPRIMERSI

La possibilità che emerga la natura autentica di una persona necessita di un ambiente che sappia accogliere tutto quello che accade.

Un ambiente libero permette alla persona di sperimentarsi, ascoltarsi ed esprimersi con naturalezza perché non pone impedimenti a ciò che accade. La libertà, in un processo educativo, permette di fare richieste e di avere un confronto sincero e costruttivo.

APERTURA NELL’ACCOGLIERE CIÒ CHE ACCADE

Una persona aperta sa accogliere ciò che accade, senza porre barriere o ostacoli. Si pone ad una giusta distanza, ascolta e osserva.

L’apertura consente di vedere la natura autentica di un individuo e di darle valore.

Nell’apprendimento, essere aperti fa sì che si vedano nuove strade e possibilità, considerando un fenomeno nella sua complessità e non solo nel risultato.

CUORE PER APRIRSI VERSO L’ALTRO

Crediamo che il sentire sia alla base di ogni esperienza umana, anche quella di apprendimento.

Il contatto con il proprio istinto, con le sensazioni e con le emozioni può essere un valido strumento nel gestire un processo o delle decisioni.

Nell’apprendimento, essere coscienti del mondo emotivo e saperlo gestire si fa garante di una performance efficace e sincera.

EMPATIA PER COMPRENDERE IL MONDO

Essere liberi, aperti e vicini al proprio sentire consente di comprendere lo stato d’animo altrui.

L’empatia ci permette di vederlo senza esserne influenzati a tal punto da perdere il focus di una situazione.

In un processo di apprendimento, l’empatia è uno strumento che consente di sintonizzarsi con una situazione senza perdere la propria centratura.

Lo stile educativo che proponiamo considera la persona come una molteplicità di aspetti e intende osservarli e considerarli nella loro globalità di modo da integrare le abilità cognitive con il proprio mondo emotivo.

Uno studente consapevole di sé e capace di gestire la propria comunicazione e a riconoscere i propri talenti e punti di forza saprà mettere in campo le proprie migliori risorse.

 

CURA E ATTENZIONE

Per poter avere uno spazio di apprendimento in cui si stia bene, è necessario considerare, porre attenzione e curare ogni passaggio di un processo. Uno spazio curato nei dettagli, attrezzato in modo che sia di semplice utilizzo e un lavoro curato nella modalità e nei ritmi sono alla base del nostro stile.

Una sincera gentilezza è uno degli strumenti della cura che può facilitare la relazione educativa: una persona che viva questo ambiente si sente considerato e libero di muoversi e di esprimersi.

OSSERVAZIONE

Riteniamo centrale osservare le persone nelle loro evoluzioni e cambiamenti, lasciandoli liberi da etichette fisse o dai giudizi, stando aperti e offrendo spazi in cui questi modi di essere si possano manifestare, andando ad esplorare tutto il proprio potenziale.

Ci sembra particolarmente chiara l’immagine che dà Vjgotzky di zona di sviluppo e ci piace pensare che a LUDA si agisca proprio sulla differenza fra ciò che c’è in potenza e ciò che una persona può fare, andando sempre più ad allargare le proprie conoscenze e competenze.

COMUNICAZIONE EFFICACE

Crediamo sia molto importante porre l’attenzione sulla scelta delle parole e dei momenti di silenzio, lasciando lo spazio all’interlocutore per esprimersi.

Il corpo, inoltre, comunica attraverso un proprio linguaggio specifico che comprende postura, prossemica, gestualità, espressioni facciali, sguardo e voce. Porre l’attenzione su ciascuna di queste componenti consente di esercitare una comunicazione efficace.